Choosing wisely, 5 cose che gli endocrinologi non dovrebbero fare @Medici_Manager #sanità

Andrea Silenzi, MD, MPH, PhD

Anche l’endocrinologia è entrata nel novero delle specialità dotate di una sintetica lista di “cose da non fare” stilata da “Choosing wisely” (Scegliere saggiamente), l’ormai nota iniziativa varata nel 2011 dall’American Board for Internal Medicine (Abim) Foundation con lo scopo di indurre i clinici a evitare pratiche tanto comuni quanto inutili. Al momento sono state identificate per gli endocrinologi sole 5 pratiche frequenti da non effettuare, ma le più importanti organizzazioni scientifiche Usa del settore – l’Endocrine society (Tes), l’American association of clinical endocrinologists (Aace) e il suo braccio educazionale, l’American college of Endocrinology (Ace) – stanno collaborando al progetto per ampliare il numero delle pratiche inappropriate. Ecco la lista attuale: evitare l’automonitoraggio routinario quotidiano della glicemia negli adulti con diabete di tipo 2 in trattamento con farmaci che non causano ipoglicemia; non misurare di routine la 1,25-idrossivitamina D a meno che il paziente presenti ipercalcemia o una ridotta funzione…

View original post 187 altre parole

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: